slide 1

Benvenuti in "LAPIC UVZ" , Libera associazione provinciale invalidi civili - Onlus

slide 2

Iniziative rivolte a persone anziane e disabili

finalizzate alla loro integrazione sociale ed in particolare alla partecipazione a soggiorni di cura.

slide 4

Lista dettagliata dei Viaggi 2017

Inserito in Lapic-UVZ

Tour Valle d’Aosta - Montagne, Borghi e Castelli
25 – 26 – 27 Agosto 2017 – (3 giorni/2 notti)

PROGRAMMA:

1°  Giorno – Venerdì 25 Agosto 2017 – Bolzano – Bard - Verres
Ore 05.45 ritrovo dei partecipanti in Via Duca d’Aosta 68, di fronte alla sede LAPIC. Ore 06.00 partenza in pullman GT via autostrada per Bard. Pranzo libero durante il viaggio. Arrivo a Bard nel primo pomeriggio.
Visita libera al Museo delle Alpi a cui si accede tramite una serie di ascensori panoramici a cremagliera. Incontro con la guida e visita guidata al complesso monumentale del Forte di Bard. Discesa a piedi per visitare il borgo medievale di Bard con le caratteristiche case dai tetti in “losa” tipica pietra grigia che contraddistingue le costruzioni rurali in Valle d’Aosta.
Proseguimento per Verres con breve sosta a Donnas per ammirare la celebre Via delle Gallie, antichissima strada lastricata che collegava l’Impero romano con le Gallie, nella quale si notano ancora i solchi creati dal passaggio dei carri e la sorprendente porta ad arco intagliata nella roccia viva.
Arrivo a Verres e check-in presso il Park Hotel Evancon – 3 stelle rinnovato con vista sul castello medievale.
Cena di benvenuto con menu tipico valdostano e pernottamento in Hotel.

2° Giorno – Sabato 26 Agosto 2017 – Verres – Aosta - Courmayeur
Prima colazione in hotel. Partenza per Aosta, incontro con la guida e visita della città romana e medievale e ai principali monumenti e siti archeologici.
Proseguimento per Courmayeur con pranzo presso caratteristico chalet in Val Ferret. Possibilità di breve passeggiata lungo i suggestivi torrenti creati dal disgelo dei maestosi ghiacciai del Monte Bianco.
Nel tragitto del rientro è possibile ammirare dall’esterno i castelli di Sarre, Sarriod de la Tour, Villeneuve e Saint-Pierre. Cena e pernottamento in hotel.

3° Giorno – Domenica 27 Agosto 2017 – Courmayeur – Fenis - Bolzano
Prima colazione in hotel. Visita guidata al castello di Issogne, raffinata dimora signorile con il suggestivo ciclo di affreschi e il celebre cortile con la Fontana del Melograno. Proseguimento per Fenis e visita guidata al castello medievale celebre per le torri con mura merlate. Pranzo presso agriturismo.
Partenza per il rientro a Bolzano. 

La Valle d'Aosta è considerata una delle valli più fortificate dell'intero arco alpino. Aosta è chiamata "la Roma delle Alpi" per i suoi monumenti di epoca romana. Il castello di Issogne contiene numerosi affreschi ed uno speciale melograno. Il castello di Fenis è il più importante di tutta la valle (tipico esempio di castello medievale).
l forte di Bard è stato recentemente restaurato e contiene un importante museo.

 

 

CERVIA - Soggiorno marino e termale
Dal 27 Agosto al 10 Settembre 2017 (15 giorni/14 notti)

PROGRAMMA:

1° Giorno: Domenica 27 Agosto 2017
Ore 06.15 ritrovo dei partecipanti a Bolzano in Via Duca d’Aosta 68 (di fronte la sede LAPIC). Ore 06.30 partenza in pullman GT via autostrada Bologna – Cesena.
Arrivo all’Hotel DIPLOMATIC *** stelle per il pranzo. Sistemazione in camere doppie con servizi privati. Cena e pernottamento.

Dal 2° al 14° giorno:
Soggiorno balneare all’Hotel con trattamento di pensione completa con bevande incluse ai pasti.
L’Hotel DIPLOMATIC *** stelle
Sul lungomare di Cervia è situato in ottima posizione, fronte mare e a pochi passi dal centro di Cervia. Si distingue per la genuina cucina con menù a scelta, variatissimi buffet di verdura ed un ricchissimo buffet di colazione, e per il servizio estremamente curato. Tutte le camere sono dotate di balcone, servizi privati, telefono diretto, cassaforte, televisore e riscaldamento. Gli ospiti dell’Hotel Diplomatic possono usufruire della piscina (presso l’Hotel Universal – accanto), ampio giardino.

15° Giorno – Domenica 10 Settembre 2017

Prima colazione in Hotel. Partenza in pullman GT per Bolzano, via autostrada Rimini – Bologna. Arrivo previsto a Bolzano nel primo pomeriggio. Fine dei servizi.


CASTELLI del TRENTINO – BESENO e STENICO

Sabato 16 settembre 2017

PROGRAMMA:

Ore 7.30 ritrovo partecipanti a Bolzano in via Duca d’Aosta 68 presso la sede LAPIC .
Ore 7.45 partenza in Pullman GT alla volta di Besenello, in via Trento con eventuale sosta durante il percorso.
Ore 10.00 visita guidata a Castel Beseno. Trasferimento e pranzo a Comano, Maso Marocc.
Proseguimento del viaggio verso Stenico, Visita guidata al Castello di Stenico e verso le ore 17.00 partenza per il ritorno passando per il Lago di Molveno e Mezzolombardo.
Arrivo a Bolzano presumibilmente verso le ore 19.00.

I castelli sono accessibili salendo previ rampe.

Chi percorre la Val d’Adige fra Rovereto e Trento non può non essere impressionato dalla mole della fortezza medioevale che emerge maestosa su un dosso che domina la Vallagarina. Il Castello Beseno infatti è il più vasto complesso, non urbano, fortificato del Trentino. Fu possesso di varie famiglie, dai Castelbarco ai Trapp. Cadde poi in rovina e solo da poco è stato oggetto di un radicale restauro da parte della Provincia di Trento. Nei pressi fu combattuta la famosa battaglia fra Veneziani e Tirolesi (1487).

Proprio al centro del territorio fra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, sorge il Castello di Stenico. Costruito in epoca altomedioevale, dopo il 1200 fu proprietà vescovile, sede di un capitano. Il complesso si presenta “articolato e composito, severo e imponente all’esterno, ma ricco di opere d’arte al suo interno”. Le numerose sale, anche affrescate, ospitano raccolte di mobili d’epoca, una collezione di campane ed altre testimonianze dell’artigianato trentino. Inoltre in un’altra sala ospita un’esposizione archeologica. Da ammirare nelle vicinanze una cascata di acque spumeggianti (denominata Rio Bianco).


VAL D'ULTIMO 
Sabato 30 Settembre 2017

La gita verrà effettuata con mezzi pubblici

PROGRAMMA:
Ore 07.15 ritrovo dei partecipanti nell’atrio della stazione ferroviaria di Bolzano.
Ore 07.35 partenza con il treno ed arrivo a Maia Bassa alle ore 08.10. Con l’autobus di linea che partirà alle ore 08.21 raggiungeremo Pracupola alle ore 09.16.
Verso le ore 09.30 inizieremo l’escursione a piedi che ci porterà a S.Geltrude, ove sarà possibile consumare il pasto di mezzogiorno, (facoltativo e libero), presso uno dei locali del paese.
Verso le ore 14.30, dopo una breve visita alla ricostruzione di una segheria veneziana presso il centro informazioni del Parco dello Stelvio, partenza per S.Nicolò, dove alle ore 16.40 prenderemo l’autobus di linea per Maia Bassa ed arrivo a Bolzano delle ore 18.26.

Quota di partenza     mt.1150
Quota di arrivo          mt.1400
Quota massima         mt.1470
Dislivello in salita       mt.350
Dislivello in discesa   mt.150
Ore di cammino        ore 4,00

Il sentiero nella sua prima parte segue il versante soleggiato della valle e potremo famigliarizzare con le colture foraggere e con gli aspetti più genuini dell’ambiente rustico locale. Faremo conoscenza con le vecchie case lignee nelle mirabili forme tradizionali, facendoci così un’idea dello stile di vita dei montanari.
Per il ritorno passeremo sull’altro versante della valle, incontrando i larici bimillenari, la cascata del Rio Clapa ed una curiosa costruzione già casa di cura frequentata da personaggi del mondo nordico.
L’escursione interesserà sentieri turistici e strade senza alcuna difficoltà, è sempre opportuno essere convenientemente equipaggiati e con un buon paio di pedule.

 

TOUR CALABRIA
Dal 01 al 08 Ottobre 2017 (8 giorni/7 notti)

PROGRAMMA:

1° giorno: Domenica 01 Ottobre 2017 - Bolzano – Bergamo – Lametia Terme – Siderno Superiore – Riviera dei Gelsomini (Siderno)
Al mattino, alle ore 05.45 ritrovo davanti alla sede LAPIC di via Duca D’Aosta e alle ore 06.00 partenza da Bolzano con pullman Silbernagl per l’aeroporto di Bergamo Orio al Serio.
Alle ore 09.35 presentazione ai banchi Ryanair per l’imbarco del bagaglio da stiva sul volo in partenza alle ore 11.35 per Lamezia Terme. All’ arrivo, alle ore 13.20, incontro con il pullman GT.
Il pranzo è libero. Trasferimento a Siderno Superiore, incontro con la guida per una breve passeggiata lungo le suggestive viuzze dell'antico borgo risalente al X secolo caratterizzato da splendidi palazzi.
Sulle strade del borgo tradizionale Ballo dei Giganti, figure alte 2 metri che in tempi antichi venivano usate per incutere timore negli avversari. Al suono incalzante dei tamburi, un ballo dei Giganti dal forte impatto emotivo per i suoi ritmi. Trasferimento sulla Riviera dei Gelsomini presso il GRAND HOTEL PRESIDENT **** di Siderno e sistemazione nelle camere riservate. Cocktail di benvenuto, cena e pernottamento.

2° giorno: Lunedì 2 ottobre 2017 – Bova e Roghudi vecchio
Dopo la prima colazione in hotel, partenza per Bova. Visita guidata di Bova, uno dei più importanti centri grecanici della Calabria i cui abitanti promuovono iniziative per conservare la propria identità ed il ricco patrimonio culturale. Suggestiva la visita lungo il centro storico ricco di viuzze, piccoli slarghi, palazzi signorili, portici e panorama sulla costa. Trasferimento al ristorante e pranzo tipico della tradizione, con menù della tradizione grecanica Kalos (o similare): antipasto: formaggio e ricotta locali, bruschette al pomodoro, salumi di suino nero di Calabria, lestopitte, verdure di stagione grigliate, frittata olive, fagioli e funghi in padella. Primo: maccheroni fatti in casa al ragù di maiale e vitello o su richiesta al sugo di carne di capra. Secondi: grigliata mista di suino nero di Calabria, carne di capra alla "vutana" (in base al periodo) polpette di ricotta. Contorno: insalata mista di stagione, peperonata. Frutta: di stagione. Bevande: acqua, vino locale, limoncello o amaro. Dolce: tipico del periodo.
Nel pomeriggio, con dei fuoristrada, si giunge prima ai Piani di Bova per poi scendere verso il borgo grecanico abbandonato di Roghudi, un paese arroccato nel cuore delle montagne dell’Aspromonte, situato su un crinale che domina la valle del fiume Amendolea. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno: martedì 3 ottobre 2017 – Villa romana di Casignana, Locri Epizefiri, Mammola e Gerace
Dopo la prima colazione in hotel, partenza per la visita a Casignana dei famosi mosaici della villa romana. Si prosegue per la visita del Museo Archeologico di Locri Epizefiri: una tra le più vaste aree archeologiche d’Italia, con le ciclopiche opere di difesa, il teatro greco-romano, i resti del tempio della dea Persefone, l’antiquarium nazionale, il quartiere greco-romano di Centocamere. Trasferimento a Mammola per un pranzo/degustazione del famoso “stocco” mammolese, uno dei piatti tipici della cultura calabrese. Nel pomeriggio visita guidata di Gerace, uno dei centri medioevali più belli e ricchi di storia della Calabria e dell'Italia. Mantiene intatto ancor oggi l’aspetto di una fortezza. Degustazione del famoso vino Greco con assaggi dei rafioli, dolci tipici di Gerace, marmellate e formaggi tipici. Passeggiata tra i negozi di artigianato locale, tra cui le ceramiche, tra le più famose della Calabria. A fine visita rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno: mercoledì 4 ottobre 2017 – Serra San Bruno ed i Carbonai, Pazzano, Stilo e Monte Stella
Dopo la prima colazione in hotel, partenza per Serra San Bruno e, dopo una passeggiata in comodi sentieri nel bosco, si giunge alle carbonaie, luoghi che sembrano usciti dalla storia, con alti omoni con la faccia annerita dal fumo lavorano faticosamente per 24 ore al giorno intrecciando abilmente la legna fino a costruire dei piccoli vulcani neri e fumanti dalle dimensioni incredibili di 15 metri di diametro e 5 metri di altezza che consumandosi daranno origine al carbone. Un lavoro affascinante e faticoso che si tramanda di generazione in generazione, mantenendo attive le ultime carbonaie d’Europa. Successivamente visita guidata del Museo della Certosa, che riproduce fedelmente gli ambienti dei certosini ed illustra la loro vita mistica e lavorativa all’interno della Certosa. Trasferimento in agriturismo per il pranzo con il seguente menù (o similare): antipasto con funghi di bosco, primo piatto con due ½ porzioni di cui una a base di funghi di bosco, secondo a base di carne, contorno, frutta, ¼ di vino locale, acqua di sorgente, vino locale, e caffè. Nel pomeriggio trasferimento nella vicina Pazzano per la visita dell’Eremo di Santa Maria della Stella, santuario creato all’interno di una grotta. Si completa la giornata con la visita guidata a Stilo dalla superba Cattolica, raro e straordinario esempio di arte bizantina, e uno dei simboli archeologici della Calabria. Lungo il viaggio di ritorno in hotel, breve sosta presso azienda che produce il famoso bergamotto per degustazione e possibilità di acquisto dei prodotti. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno: giovedì 5 ottobre 2017 – La Costa degli Dei – Tropea – Pizzo Calabro - Rende
Dopo la prima colazione in hotel, check-out e partenza per la visita guidata di Tropea, una delle città di maggiore richiamo turistico della Calabria, ingioiellata in un impianto medievale, tra stradine strette ed improvvise piazze, con nobili palazzi sei-settecenteschi. Di suggestiva bellezza la cattedrale dedicata alla patrona: la Madonna di Romania ed il santuario di Santa Maria dell'Isola che, con la sua sagoma placida e solenne si erge scenograficamente su una penisoletta ai piedi della città, visibile dalle balconate del belvedere. Tempo utile per lo shopping. Pranzo al ristorante a base di pesce. Nel pomeriggio visita guidata di Pizzo Calabro: una piacevole passeggiata in Piazza della Repubblica, il "salotto" della città per assaggiare il "Tartufo gelato"; l’interno del Castello in cui fu prigioniero Gioacchino Murat, e la chiesa di Piedigrotta, scavata interamente nel tufo e ornata al suo interno da statue, anche esse di tufo, raffiguranti personaggi delle Sacre Scritture. Trasferimento a Rende (nei dintorni di Cosenza) presso l’HOTEL EUROPA****. Sistemazione Nelle camere riservate, cena e pernottamento

6° giorno: venerdì 6 ottobre 2017 – Cosenza: tra Religione e Medioevo
Dopo la prima colazione in hotel, partenza per trascorrere una mattina alla scoperta della storia e dei luoghi dell’antica città di Cosenza attraverso uno spettacolo itinerante in compagnia di un cantastorie in costume d’epoca che vi guiderà attraverso un vero e proprio percorso teatrale d’altri tempi. Programma dello spettacolo itinerante: Ore 9:30 il pullman arriva in Piazza XV marzo a Cosenza presso i giardini della villa comunale. Ore 10:00. Visita guidata spettacolarizzata per le vie, piazze e vicoletti più suggestivi del borgo antico della affascinante città di Cosenza seguendo le seguenti vie e strade: Corso Telesio, Piazza dei follari,e botteghe storiche del corso Telesio passando per i pannelli del Museo storico all'aperto città di Cosenza. Ore 10:40: Visita Museo diocesano della croce reliquiaria da parte dell'Imperatore Federico II di Svevia all'arcivescovo di Cosenza Luca Campano. Ore 11:00: visita del Duomo medioevale Ore 11:30 Casa delle Culture, mostra fotografica e scenica Cosenza post-unitaria, il gattopardo cosentino e la cultura materiale. Ore 12:00 Lettura di poesia e racconti del Mitico Alarico, Re dei Visigoti in riva alla Confluenza dei fiumi Crati e Busento, con visita chiesa di San Domenico giardino del convento dei domenicani. Ore 13:00 rientro in Hotel per il pranzo.Nel pomeriggio visita di: Ore 16.00: ingresso presso la Pinacoteca Galleria Nazionale di palazzo Arnone. 17:30 Itinerario lungo il MAB di Corso Mazzini (descrizione attraverso visita guidata delle sculture presenti lungo il Museo all’aperto Carlo ed Enzo Bilotti), da Sacha Sosno con le tre colonne, il 7 di cuori, ed i bronzi di Riace, a Rotella, il lupo e la Sapienza, dalla bagnante di Greco di fronte slargo Lisa Bilotti e le fontane di Santa Teresa, ad Ettore ed Andromaca, il grande Metafisico, i due archeologi di De Chirico, da San Giorgio ed il Dragone di Dalì, al Cardinale di Manzù , passando per il Ferro rosso, i Paracarri e la Bifrontale, di Consagra. Ore 18:30 shopping per le vie del centro. Ore 19:30 rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

7° giorno: sabato 7 ottobre 2017 – Civita e gli ARBËRESHË della Calabria – Ponte del Diavolo - Frascineto
Dopo la prima colazione in hotel, partenza per Civita, antico borgo arbereshe, le cui genti ancor oggi mantengono vive lingua, usi e costumi dell’antica origine albanese. Degustazione di prodotti tipici del Pollino (salumi, salse, formaggi) accompagnati dalla degustazione di una tipologia di vino. Al termine, trasferimento in jeep al Ponte del Diavolo, antico ponte romano sulle gole del Raganello e subito dopo una breve passeggiata nel centro storico del borgo alla scoperta dei suoi famosi comignoli e le chiese di rito bizantino. Pranzo in ristorante con il seguente menù (o similare): antipasti caldi e freddi (prosciutto casereccio tagliato a mano, pecorino civitese, ricottine di stagione, capicollo, pancetta, salsiccia fritta di maiale, zuppa di fagioli, peperonata, frittelline di zucchine, frittatina di cipolla rosa di Tropea, melanzane alla paesana, patate alla contadina), primo piatto: maccheroni al ferretto con sugo di carne o cinghiale, Frutta, acqua, vino, caffè o digestivo. Trasferimento a Frascineto e visita del Museo del Costume Arbereshe: un'esaustiva panoramica dei costumi della donna arbëreshe, nelle varie tipologie, di tutte le comunità italoalbanesi. Partecipazione ad uno spettacolo folk albanese formato da oltre 10 musicisti e ballerini in abito tradizionale. Nella serata rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

8° giorno: domenica 8 ottobre 2017 – viaggio nel Marchesato – Crotone – Le Castella - Lametia Terme – Bergamo - Bolzano
Dopo la prima colazione in hotel, check-out e partenza per la visita, nel borgo medievale di Santa Severina, dell’antico castello edificato dai Normanni, tra i più maestosi e meglio conservati della Calabria, con i suoi musei all’interno e le camere di rappresentanza riccamente allestite. La visita prosegue con il Museo Diocesano, la Cattedrale ed il Battistero. Pranzo in agriturismo tra gli antichi sapori della Calabria con il seguente menù (o similare): antipasti: ricchi antipasti caldi e freddi a base di salumi, sardella, olive, giardiniere, formaggi freschi, ricottine, frittelle di verdure, “vrasciulicchie”, peperoni e patate; doppio assaggio di primi piatti: cavatelli al ragù calabrese + pasta fresca con sugo di peperoni; acqua, vino e caffè. Nel pomeriggio, dopo una breve passeggiata a Crotone, città millenaria con testimonianze dall’età della Magna Grecia fino al Medioevo, trasferimento a Le Castella, uno dei luoghi più affascinanti e fiabeschi della Calabria, con il suo castello arroccato su un isolotto raggiungibile grazie ad un piccolo istmo di terra (ingresso all’interno del castello non incluso). Verso le ore 19.00 trasferimento all’aeroporto di Lamezia Terme; imbarco del bagaglio da stiva sul volo Ryanair e partenza alle ore 21.50 per Bergamo. All’arrivo, alle ore 23.40, il pullman Silbernagl vi aspetterà per riportarvi a Bolzano.

 

LIENZ IN OSTTIROL (Austria) - Gita premio
Sabato 14 Ottobre 2017

PROGRAMMA:

Ore 06.15 ritrovo dei partecipanti a Bolzano in Via Duca d’Aosta 68 di fronte la sede della LAPIC.
Ore 06.30 partenza in pullman GT per Lienz con arrivo alla cittadina verso le ore 09.30 con eventuale sosta durante il tragitto.
Successiva visita alla cittadina ed al Schloss Bruck, comprendente il museo.
Verso le ore 12.30 pranzo presso un ristorante locale.
Successivo trasferimento ad Aguntum con visita alle rovine della città romana e visita al museo locale.
Dopo la visita ritorno a Bolzano, con fermata a San Candido per contemplare la Colleggiata, ed arrivo a Bolzano verso le ore 21.00.

Il programma prevede il percorrere gran parte della Val Pusteria fino a Lienz, bagnata dalla Rienza e dopo lo spartiacque dalla Drava. La valle offre un paesaggio ricco di prati, di boschi, costellato da numerosi paesi e da caratteristici Castelli.
La cittadina di Lienz è un vivace centro turistico del Tirolo Orientale, posta in un’ampia conca della Valle della Drava, con a sud le vette delle Lienzer Dolomiten ed a nord le cime degli Alti Tauri.
Si potrà visitare la Pfarrkirche, di stile gotico (1457) arricchita da cicli di affreschi gotici e barocchi (Joseph Adam von Mölk).
Il castello, del XIII secolo, fu dei Conti di Gorizia e degli Asburgo, ospita il Osttiroler Heimatmuseum, con importanti collezioni ed una Cappella del 1400 affrescata da Simone di Tesido.
Aguntum fu città romana fondata nell’anno 50 A.C., distrutta nel 600 durante le invasioni “barbare”, si visitano le rovine ed un piccolo museo con referti trovati durante gli scavi.
Al ritorno è opportuno fermarsi a San Candido per visitare la Collegiata, fondata nel 769, contenente interessanti opere d’arte del 1200-1300. È indubbiamente il più importante monumento romanico dell’Alto Adige.

 

VALLE SAN NICOLO' (Laterale della Val di Fassa - Tn)
Sabato 21 Ottobre 2017

PROGRAMMA:

Ore 07.15 ritrovo dei partecipanti presso l’atrio dell’autostazione delle autocorriere di Bolzano.
Ore 07.35 partenza con l’autobus di linea per Pozza di Fassa, con successivo trasferimento con pulmino taxi alla Malga Crocefisso ubicata poco dopo l’inizio della Valle di San Nicolò.
Verso le ore 09.30 inizio dell’escursione a piedi con meta la Baita delle Cascate, ove sarà possibile consumare il pasto di mezzogiorno, sempre (facoltativo e libero). Dalla malga è consigliabile effettuare una breve visita nei dintorni per osservare alcune cose interessanti, come delle cascate e una splendida radura ai piedi delle rocce.
Ritorno a Pozza da dove si partirà per Bolzano che sarà raggiunto alle ore 18.25 oppure in alternativa alle ore 19.25.

È necessario essere muniti di un equipaggiamento di media montagna con un buon paio di pedule.
Saranno percorse strade di montagna, anche asfaltate, e sentieri senza difficoltà e con pendenze modeste.

Quota di partenza      mt.1530
Quota di arrivo           mt.1530
Quota massima          mt.2030
Dislivello in salita        mt.500
Dislivello in discesa    mt.500
Tempo di percorrenza ore 4.00

Aldo Gorfer definisce la Valle di San Nicolò “(….) di grande interesse geologico, petrografico, botanico e per il paesaggio antropizzato (…)” La valle si incunea fra i monti Buffaure, Costabella e Punta dell’Uomo. Sempre Gorfer scrive: “La bellissima zona è dominata dall’imponente sperone roccioso del Col Ombert (mt2589) che s’innalza alla testata della valle simile alla prua d’una nave.

 

NAPOLI – Capri – Anacapri - Costiera Amalfitana – Pompei - Sorrento – Caserta
Una nuova esperienza con la Frecciargento

Dal 30 Ottobre al 04 Novembre 2017 (6 giorni/5 notti)

PROGRAMMA:

1° Giorno: Lunedì 30 Ottobre 2017 – BOLZANO - NAPOLI
Ritrovo dei partecipanti alla stazione FFSS di Bolzano alle ore 06.45 (area biglietteria) e partenza con treno “FRECCIARGENTO” prevista per le ore 07.16. Arrivo alla stazione di Napoli Centrale alle ore 13.10. Incontro con la guida locale e partenza per la prima visita della città di Napoli.
Si arriva a Napoli con l’idea che questa città sia sinonimo di pizza, sole, mare e mandolino. Oltre alle pietanze migliori che esistano al mondo e considerando che la musica napoletana resta uno dei patrimoni dell’umanità, possiamo serenamente affermare che Napoli oggi sia molto altro. È l’arte contemporanea fruibile da tutti, è storia che trasuda dai palazzi, è entrare in un vicolo e trovarsi davanti a un Caravaggio che ti sconvolge, è la nebbia sottile che fa sparire il Vesuvio, è trovarsi sotto il naso la mappa della città quando ti affacci da San Martino. Napoli è il sapore dei taralli che ti lascia la lingua in fiamme per tutto il pomeriggio, è il caffè intellettuale di via Bellini o quello caotico di via San Sebastiano, è passeggiare per via Tribunali con la musica del Conservatorio che riempie le stradine strette. Lasciarsi ammaliare da Partenope: questa è l’unica cosa che può fare un visitatore attento in partenza per Napoli.
Giro panoramico della città in bus e visita della Napoli Monumentale con Castel dell’Ovo, Maschio Angioino, Palazzo Reale, Piazza Plebiscito, Galleria Umberto, con sosta per degustazione della sfogliatella. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

2° Giorno: Martedì 31 Ottobre 2017 - COSTIERA AMALFITANA
Dopo la prima colazione, partenza per la soleggiata Costiera Amalfitana. Sosta lungo il percorso per visitare una fabbrica di limoncello e assistere alle varie fasi della lavorazione. Passeggiata tra le bellezze della costa più affascinante del mondo, dove i colori sembrano essere immutati nel tempo e dove non esiste altra stagione se non la primavera del giallo, arancio e verde degli agrumi e dei vigneti mediterranei.
Sosta al belvedere di Positano per ammirare il suggestivo panorama. Proseguimento attraverso Praiano per Conca dei Marini. Arrivo ad Amalfi e visita della famosa cittadina marinara, con il maestoso duomo di S. Andrea. Pranzo in ristorante in corso d’escursione. Tempo libero per lo shopping. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

3° Giorno: Mercoledì 01 Novembre 2017 – CAPRI - ANACAPRI
Dopo la prima colazione, trasferimento al porto di Napoli. Imbarco per Capri. All’arrivo visita guidata di questa bellissima isola che con le sue piccole e geometriche case bianche di tufo di Sorrento, si rispecchia in un cocktail di umori mediterranei.
Intera giornata di visita di Capri e Anacapri, inoltre visita facoltativa alla bellissima Villa San Michele che fu di Axel Munthe, noto scrittore svedese, vissuto agli inizi del nostro secolo; tale villa gode di un meraviglioso e famosissimo panorama. Pranzo in ristorante. Nel tardo pomeriggio trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno: Giovedì 02 Novembre 2017 - POMPEI - SORRENTO
Dopo la prima colazione, partenza per Pompei e visita degli scavi archeologici. Pranzo in hotel.
Nel pomeriggio partenza per Sorrento, famosa stazione climatica di fama mondiale.
Rientro in albergo, cena e pernottamento.

5° Giorno: Venerdì 03 Novembre 2017 – CASERTA - NAPOLI
Dopo la prima colazione, visita guidata alla Reggia di Caserta e ai suoi giardini, meravigliosa testimonianza dell’arte vanvitelliana. Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio rientro a Napoli e proseguimento della visita della città. Lambendo la zona universitaria si prosegue fino a giungere al noto e caratteristico borgo di San Gregorio Armeno con le sue botteghe uniche per la tradizione presepistica che fanno da cornice a una città che vive in tutta la sua bellezza. Quindi visita a Napoli Sotterranea, occasione più che singolare per entrare letteralmente alla scoperta delle viscere di Napoli (a 40 mt di profondità).
Un viaggio spettacolare che percorre il sottosuolo della città, la Napoli Sotterranea così chiamata dall’omonimo libro di Guglielmo Melisurgo (1889). Una lunghissima storia che a partire dal III sec. a.C. con l’apertura delle prime cave operate dai Greci per estrarre i blocchi di tufo, giunge fino ai giorni nostri. Durante il percorso visiteranno le cave di tufo greche, l’acquedotto e le gallerie di epoca romana, il tunnel di epoca borbonica, i rifugi antiaerei ed il museo della guerra risalenti alla seconda guerra mondiale, il museo dell’acqua. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

6° Giorno: Sabato 04 Novembre 2017 - NAPOLI - BOLZANO
Dopo la prima colazione, partenza per la visita guidata di Napoli. Da Piazza del Gesù passeggiata a piedi per il centro storico, “Spaccanapoli” con visita alla Chiesa del Gesù, Chiostro di Santa Chiara e all’imponente struttura della chiesa di San Domenico Maggiore. Sosta per ammirare i magnifici e unici capolavori presenti nell’enigmatica Cappella San Severo. Pranzo in ristorante a base di pizza.
Trasferimento in tempo utile alla stazione Centrale di Napoli e partenza con il treno “FRECCIARGENTO”.

 

CAVALESE (TN)
Sabato 11 Novembre 2017

PROGRAMMA:

Ore 07.00 ritrovo partecipanti a Bolzano in Via Duca d’Aosta 68 presso la sede della LAPIC.
Ore 07.15 partenza in pullman GT per Cavalese, via Ora e Passo San Lugano. Arrivati a Cavalese visiteremo "Zo per Villa" la parte bassa della cittadina, soffermandoci in particolare presso il "Banco de la Rason”.
Successivamente visiteremo il Palazzo della Magnifica Comunità con il suo Museo-Pinacoteca.
Dopo la sosta per il pranzo ci avvieremo per Stava, percorrendo la Val di Stava, fermandoci a visitare il Centro di Documentazione relativo del disastro di Prestavel. Ritorneremo quindi a Bolzano, giungendo verso le ore 18.00 passando per Moena e il Passo di Costalunga.

L'abitato di Cavalese è caratterizzato da numerosi palazzi nobiliari di varie epoche fra i quali spicca quello, splendido, della Magnifica comunità di Fiemme, già residenza estiva dei Principi Vescovi di Trento. Recentemente è stato accuratamente restaurato e ospita numerose opere pittoriche fra le quali, alcuni quadri di Unterperger. Nel parco della Pieve c'è Banco de la Rason che è il luogo d'assemblea della Magnifica Comunità.

"La Fondazione Stava 1985 è stata costituita per fare in modo che il 19 luglio 1985 in Val di Stava 268 innocenti non siano morti invano". La fondazione è un centro di documentazione che ricorda il disastro per il crollo dei bacini di Prestavel.

 

SALISBURGO e i canti d’Avvento
Dal 30 novembre al 02 dicembre 2017 (3 giorni/2 notti)

PROGRAMMA:

1° Giorno: Giovedì 30 Novembre 2017 – St.Gilgen - St.Wolfgang - Salzburg
Ritrovo dei partecipanti a Bolzano in via Duca d’Aosta 68 di fronte la sede LAPIC (orario da definire). Partenza in pullman GT via autostrada per St.Gilgen al Wolfgangsee.
Le case e le strade di St.Gilgen sono decorate di candele d’avvento di color oro e rosso. Le bancarelle decorate con amore dall’artista Raja Schwan Reichmann in stile barocco sono degne di essere ammirate. In tutte le bancarelle ci sono delle esposizioni con scene di avvento. Le figure dipinte – persone, angeli, animali – prendono ispirazione dalla pittura barocca, sono tridimensionali e mostrano all’osservatore tanti dettagli nuovi e affascinanti. La strada che porta all’illuminazione vi porta in viaggio dall’Annunciazione fino alla fuga in Egitto. Pranzo in un ristorante. Al pomeriggio tragitto in barca a St.Wolfgang (ca.30 minuti).
Tempo libero per visitare il mercatino d’avvento.
Si possono osservare gli artigiani durante il loro lavoro artistico. C’è una ricca offerta di artigianato artistico regionale, specialità della regione e splendide decorazioni natalizie.
Nel giardino della parrocchia si può ammirare lo straordinario presepe con figure a misura d’uomo originarie del Salzkammergut. Partenza per Salzburg, check-in in Hotel, cena e pernottamento.

2° Giorno: Venerdì 01 Dicembre 2017 – Salzburg – Canti d’Avvento
Dopo la prima colazione visita guidata del centro storico di Salzburg. In seguito tempo libero per fare shopping e visitare i mercatini natalizi al Residenzplatz e vicino al Duomo, fare visita al castello Mirabell o alla Fortezza di Hohensalzburg. Pranzo libero.
Nel pomeriggio partenza per Anif ove si può ammirare lo spettacolo armonico della natura con luci, colori, istallazioni e suoni che producono un ambiente natalizio particolare. Troveremo accoglienza e possibilità di stare insieme in un ambiente festoso lontano dai rumori della città. Alla riva del lago si trovano le bancarelle degli artisti artigiani con prodotti di qualità; i bracieri per scaldarsi sono posti di ritrovo e d’incontro, l’offerta culinaria con prodotti fatti in casa assicura il benessere fisico e psichico.
Ritorno in pullman in Hotel e nella prima serata partenza per il ristorante per la cena. Dopo la cena ci avvieremo al Festspielhaus per sentire i canti d’avvento.

3° Giorno: Sabato 02 Dicembre 2017 - Oberndorf Stille Nacht Kapelle e ritorno a Bolzano
Dopo la prima colazione partenza alla volta di Oberndorf, luogo dove è nata la canzone “Stille Nacht”.
La cappella molto semplice viene visitata tutto l’anno da ospiti di tutto il mondo. È propria la sua semplicità che la fa apparire così graziosa.
È stata consacrata nell’anno 1937, dopo dodici anni di costruzione. Le due finestre raffigurano i due compositori Joseph Mohr e Franz Xaver Gruber.
Il mercatino di natale di Oberndorf si trova proprio nei pressi della Stillenachtkapelle ed è uno dei più belli. Si trovano oggetti d’arte e decorazioni natalizie fatte a mano. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza in pullman GT via autostrada per il rientro a Bolzano. 

 

CAPODANNO 2018 A TUSCIA - TERRA ETRUSCA
Dal 30 Dicembre 2017 al 02 Gennaio 2018 (4 giorni/3 notti)

PROGRAMMA:

1° Giorno: Sabato 30 Dicembre 2017 – Bolzano – Soriano sul Cimino
Ritrovo dei partecipanti a Bolzano in Via Duca d’Aosta 68 difronte la sede LAPIC (orario da stabilire).
Partenza in pullman GT via autostrada per Soriano sul Cimino. Sistemazione nelle camere riservate dell’hotel Bastia 3* o similare, pranzo in hotel.
Nel pomeriggio proseguimento per Caprarola, visita di Palazzo Farnese, splendido esempio di villa manieristica. Iniziato da Antonio da Sangallo il Giovane, come fortezza per il futuro Papa Paolo III° e trasformato dal Vignola in residenza estiva per il Cardinale Alessandro Farnese, costituisce l’emblema di questa potente famiglia originaria dell’Alto Lazio. La struttura, articolata su più piani, consta di 365 ambienti. Una spettacolare scala elicoidale conduce al piano nobile, affrescato dai più noti pittori dell’epoca. La tenuta esterna include i Giardini Segreti del tipo all’italiana e il Parco Monumentale, caratterizzato da fontane, sculture e giochi d’acqua, alla cui sommità si erge la Casina del Piacere, luogo di massimo raccoglimento, ma anche deliziosa ambientazione per feste e banchetti estivi. Dopo la visita, trasferimento in albergo, nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° Giorno: Domenica 31 Dicembre 2017 (San Silvestro) - Soriano sul Cimino – Bolsena - Montefiascone - Soriano sul Cimino
Prima colazione in albergo e partenza per la visita di Bolsena. Sita sul tracciato della Via Francigena, percorsa nei secoli da milioni di pellegrini diretti a Roma, Bolsena è un luogo, dove ancora oggi si respira un’atmosfera di grande misticismo. Visita della Collegiata di Santa Cristina e del Castello Monaldeschi da cui si gode di un magnifico panorama sul lago. Pranzo. Nel pomeriggio visita di Montefiascone che si erge in splendida posizione sul Lago di Bolsena. Di grande interesse sono la Basilica di San Flaviano, in stile romanico-gotico, il rinascimentale Duomo di Santa Margherita con la grandiosa cupola del Fontana, terza in Italia per dimensioni e la Rocca dei Papi, situata sul punto più alto della città. Rientro in albergo.
CENONE/VEGLIONE di FINE ANNO

3° Giorno: Lunedì 01 Gennaio 2018 (Capodanno) - Soriano sul Cimino – Bagnoregio - Soriano sul Cimino
Prima colazione in hotel. Mattinata a disposizione per attività individuali. Pranzo di Capodanno in albergo. Nel pomeriggio, visita del borgo di Civita di Bagnoregio, “la città che muore”, che costituisce un luogo di assoluto fascino, in cui la storia di millenni si sovrappone a una situazione geomorfologica del tutto particolare. Assottigliata attraverso i secoli da un inarrestabile fenomeno erosivo, la rupe di Civita si presenta oggi come una spettacolare isola tufacea galleggiante su un mare di instabili calanchi argillosi. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

4° Giorno: Martedì 02 Gennaio 2018 - Soriano sul Cimino - Viterbo - Bolzano
Prima colazione in hotel, visita del centro storico di Viterbo, città che mantiene intatto il suo fascino di borgo fortificato da una possente cinta muraria. L’itinerario include il rinascimentale Palazzo dei Priori, le cui sale affrescate raffigurano vicende mitiche e storiche della città, Piazza San Lorenzo, sede dell’omonima Cattedrale e dell’elegante Palazzo Papale e il pittoresco quartiere medievale di San Pellegrino. Pranzo e al termine proseguimento in pullman GT via autostrada per Bolzano. 

 

Link utili

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter !

INVIA

Contattaci

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci

info@lapicuvz.it

Orario Ufficio

Per info chiamare: +39  0471 287336

  • Lunedí-venerdí:  8:30-12:30/ 14:30-18:00
  • Sabato & Domenica: chiuso